Prestazione da ricordare per i nostri Giovanissimi FIGC

Giornata da ricordare oggi, al campo B dello stadio Erasmo Iacovone di Taranto. Il Real Taras e il Soccer Massafra si sfidano per l’ultima partita della prima fase provinciale del campionato giovanissimi FIGC, a caccia del terzo posto finale. Il Real Taras si schiera in campo così:

Una partita che stenta a decollare per i padroni di casa, con Blandino più volte impegnato dagli avversari, ma oggi, era davvero difficile superarlo. Mossa tattica che spacca la partita: Lecce torna a centrocampo e Orlando dietro le punte ed è tutto un altro Real Taras con Lecce che inizia a giocare più palloni e Orlando che sale in cattedra ed esplode due grandissimi destri all’incrocio che chiudono il primo tempo sul 2 a 0 per il Real Taras. Il secondo tempo inizia subito con un cambio al centro della difesa, D’Aló sostituisce Pizzoleo che pur al debutto, si è destreggiato benissimo dopo i primi cinque minuti di timidezza. Questo cambio destabilizza il Real Taras che all’inizio della ripresa subisce prima il 2 a 1, e poi commette un fallo (discutibile) in area di rigore con l’arbitro che indica il dischetto. A questo punto la svolta: Blandino para il primo rigore della sua vita e Sale arriva sulla palla prima di tutti per spazzare in calcio d’angolo. Girandola di cambi per il Real Taras che sostituisce il suo capitano, finalmente rientrato dall’infortunio, e tortorella per passare al 4231 con Vulneroso (anche lui rientrante da infortunio) e Latartara sulla mediana, oltre che Azeglio al posto di Quarato. Il Real Taras si rimette in marcia e continua a macinare gioco. Sono gli ultimi cambi a decidere la partita: Zaffarano punta al posto di Raffo, Farinola al posto di uno stremato Orlando e Rizzi al posto di Ornano. È proprio Rizzi a chiudere definitivamente la partita con il gol del 3 a 1.

Man of the match: Gabriele Orlando!!! I due gol nel primo tempo sono l’evidenza che quando gioca con la mente libera diventa inarrestabile. RECOBA!!!

L’eroe: Daniele Blandino!!! Una parata meravigliosa sul calcio di rigore ha rimesso in piedi il morale dei padroni di casa. Emozionante a fine partita, quando corre ad abbracciare il Preparatore dei Portieri Antonello Occhinegro per ringraziarlo con la frase “grazie mister, è il primo rigore che paro”… UNICO!!!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FacebookInstagram
Come posso aiutarti?